Back Chat

A Torino c’è chi rema contro Il Concertino dal Balconcino

Balconcino

Balconcino

Il Concertino dal Balconcino è una delle realtà più peculiari della scena artistica italiana e nasce cinque anni fa nel condominio di via Mercanti 3 a Torino da un’idea di Maksim Cristan e Daria Spada.  

Rendere omaggio a Torino, come racconta la stessa Daria Spada al telefono, è la volontà principale dell’iniziativa.

Dopo i primi due anni, da situazione intima si allarga sempre di più. La voce si spande, moltissimi artisti torinesi cominciano ad aderire a quell’ora pomeridiana gratuita di musica e poesia dal ballatoio. Ecco come nasce Il Concertino Balconcino.

I Maksim Cristan Con La Spada (MCCS) collaborano da diverso tempo e hanno deciso di condividere con il capoluogo piemontese il loro bagaglio di esperienze. Il trio punklirico ogni domenica dal balcone di casa di Daria offre al pubblico un’ora di spettacolo. Si inizia con Radio Citofono (la radio condominiale), l’artista ospite suona e poi lascia il campo ai MCCS.

Foto del Concertino dal Balconcino

Foto del Concertino dal Balconcino

I vicini sembrano contenti, le persone rispondono bene e continuano ad aumentare: ma dopo i primi due anni arrivano le brutte sorprese.

Prima le intimazioni da parte dell’amministratore di condominio, si ordina di smettere. Il pericolo pare essere l’intrusione di malintenzionati.

Ma contro Il Concertino dal Balconcino c’è poca gente in termini numerici, mentre coloro che lo sostengono sono in tanti. Da quel momento in poi un continuo di multe e la notifica di un avviso di garanzia, che porta la questione da condominiale a giudiziaria e politica, fino alla discussione del caso in consiglio comunale.

Il Concertino dal Balconcino rischia il sequestro prima del processo in cui andranno verificate le accuse.

Molte misure sono state prese, oltre a una buona assistenza legale e si continua a lottare e resistere. Se poi Il Concertino dal Balconcino sarà giudicato illegale, accetterà la sentenza.

Ma probabilmente, Maksim Daria abbandoneranno questa nazione che rema contro e preferisce concentrarsi su problemi inesistenti.

Daria Spada è convinta che ormai sostenere Il Concertino dal Balconcino significhi far parte di una lotta partigiana. Partecipando all’evento ci si schiera per appoggiare un’assurda lotta a un’ora di musica e arte in una location atipica.

Fortunatamente sono molti di più i sostenitori del Concertino dal Balconcino, tra gente comune e artisti. Il ballatoio torinese ha ospitato più di 600 musicisti, nomi noti e figure emergenti, la loro forza è questo enorme consenso popolare. Daria e Maksim continuano la loro battaglia e, come urlano forte nelle loro pagine, “finché Torino vuole il Balconcino continuerà!”.

 

Condividi

Comments are Closed

Theme by Anders Norén