Ritorna Cookies, la rassegna musicale in riva al mare che a Crotone è ormai un appuntamento fisso per i veri amanti della musica indipendente.

Prima di accogliere Matteo Fiorino sul palco, la serata si apre con il ricordo di Rino Gaetano.

Ad esibirsi inizialmente è Gennaro Innaro, giovane crotonese che per la prima volta si trova ad debuttare dal vivo ed ha scelto il palco di Cookies per farlo.

Gennaro decide di omaggiare la più intramontabile delle punte di diamante della città ed esordisce con un remake del brano “Ti ti ti ti” per poi passare, subito dopo, alla riproduzione di alcuni suoi pezzi.

Tra un’evidentissima carica emotiva e una gran voglia di giungere alle orecchie di tutti i presenti, l’artista di primo pelo sfiora tematiche prettamente sociali accompagnato dalle corde della sua chitarra acustica.

Ormai l’atmosfera si è scaldata e sale sul palco Matteo Fiorino, intraprendente cantautore di La Spezia.

L’artista ligure ha coinvolto tutti da subito creando un cosmico intreccio tra il suono della sua Telecaster con l’effetto Flanger e le basi elettroniche sopra le quali ha appoggiato i suoi accordi.

Nella complessità del suo suond, fondamentalmente Fiorino si definisce un artista semplice e la sua semplicità sta proprio nelle tematiche sulle quali viaggiano i suoi testi.  Abbraccia un pò ogni sorta di tematica che possa accomunare l’essere umano, dall’amore, alle riflessioni sulla vita e via dicendo… Non a caso sceglie di denominare il suo ultimo album “Fosforo”, la cui etimologia è portatore di luce, proprio in merito alla chiarezza che ogni azione, qualsiasi atto o fatto accaduto, possa afferire alla vita.

Ma le parole non hanno voce senza le immagini. Entriamo nel campo visivo di chi era presente grazie alle immagini di Aurelien Facente , il prossimo appuntamento della rassegna sarà invece il 17 Luglio con la crotonese trapiantata a Berlino Laura Guidi e l’esplosivo due delle Ginger Bender.

di Marta Paluccio

Condividi