Back Chat

|Interview| Giacomo Luridiana e “Il diavolo del Jersey”

Dal 16 luglio è disponibile in rotazione radiofonica “Il diavolo del Jersey””, nuovo brano di Giacomo Luridiana già presente sulle piattaforme di streaming.

Il diavolo del Jersey di Giacomo Luridiana è una canzone che attraverso le sue sonorità folk parla di sentirsi confusi e spaesati, ma immensamente liberi.

In questo pezzo, l’artista canta e racconta una storia sul senso di libertà, un sentimento che può essere dolorosissimo.

Interrogato sul singolo, Giacomo Luridiana ci ha detto che:

“Il diavolo del Jersey” è una canzone che guarda il mondo attraverso gli occhi di chi si sente fuori posto e sbagliato e che celebra la strana libertà che ne deriva.

 Ecco cosa ci ha raccontato in aggiunta!

Come mai hai scelto di pubblicare due singoli? Continuerai così o invece ci stiamo avvicinando alla pubblicazione di un disco?           

Ho voluto valorizzare alcuni lavori che vedo meglio come singoli piuttosto che inclusi in un album, lasciar loro la libertà di non doversi legare ad altre canzoni.

Presto uscirà il mio primo album, le canzoni ci sono già tutte, stiamo lavorando agli arrangiamenti e personalmente sto facendo una cernita di pezzi scritti negli ultimi mesi/settimane da includere in dischi ancora successivi, il materiale per almeno due album c’è.

Perchè hai deciso di rievocare uno dei tuoi brani più vecchi, It’d be lovely?

Perché sono in un momento di passaggio del mio percorso e volevo rafforzare la connessione col me di qualche anno fa.

Di cosa parla questo brano? Ha a che fare con questo periodo storico?

Parla di sentirsi senza uno scopo e senza una direzione, delle paure e delle contraddizioni di diventare grandi, del timore di dimenticare chi siamo crescendo, rinnegare i nostri sogni e i nostri sentimenti in nome di qualcosa di effimero.

Credo che si leghi al periodo storico che stiamo vivendo, le certezze lavorative e sociali stanno scomparendo e questo si riflette anche nel nostro universo interiore e personale.

Qual è il filo conduttore che lega tutti i tuoi pezzi?       
La voglia di guardarsi dentro senza decidere prima se quello che troverai sarà bello o brutto, dare un’occhiata a quello che c’è e magari neanche sapevi che fosse lì e poi cercare di fargli un ritratto.

Avremo modo di vederti live prossimamente?
Sicuramente, quest’autunno voglio riportare tutte le mie canzoni sui palchi e per strada, pezzi vecchi e nuovi. Voglio raggiungere tante persone nella speranza di lasciar loro qualcosa di bello con la mia musica e suonare live è un modo diretto e sincero per farlo.

Condividi

I commenti sono chiusi

Tema di Anders Norén