Back Chat

|Interview| A tu per tu con i Subuteo, per conoscerli meglio.

“Pop corn” è il nuovo singolo dei Subuteo, distribuito da Artist First.

Pop corn dei Subuteo parla di un’infatuazione nata ad una festa.

Due ragazzi, che si conoscono dopo qualche drink, finiscono per darsi un appuntamento. Purtroppo senza l’alcool c’è poco da dirsi e qualcosa va storto…

È difficile mettere d’accordo tutte queste teste per una canzone?

Diciamo che essendo in 5 a volte capita di non trovarci d’accordo su qualche aspetto musicale e non. Tuttavia, nel corso del tempo abbiamo imparato a trovare sempre il giusto compromesso, soprattutto durante la scrittura dei pezzi.

Il risultato è frutto delle idee di ognuno di noi, ed è così che in linea di massima nascono tutti i nostri pezzi.

Da dove nasce la scelta del titolo?

Vi sveliamo una curiosità: fino a poche settimane prima dell’uscita, Pop Corn si chiamava in realtà “Multisala”. Avevamo scelto questo titolo circa due anni fa, quando abbiamo scritto il pezzo.

Abbiamo poi dovuto cambiare titolo quando Franco 126 ha annunciato l’uscita del suo nuovo album, ma abbiamo deciso comunque di mantenere il tema del cinema, riprendendo alcuni temi del testo.

La quarantena è stata uno stimolo o un freno per voi?

Durante il primo lockdown eravamo in piena auto produzione del nostro pezzo Stanza d’Hotel. Dopo un breve periodo di smarrimento iniziale, abbiamo adottato anche noi una sorta di smart working, a modo nostro.

Abbiamo continuato a lavorare assiduamente al nostro progetto in videocall, cercando di farci fermare il meno possibile dalla pandemia.

Consigliateci un disco (non vostro) da ascoltare tutto d’un fiato!

Un evergreen: Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band dei Beatles.

Ora cosa possiamo aspettarci dai Subuteo?

Vi possiamo dire che al momento stiamo già lavorando a nuovi pezzi e non vediamo l’ora di farveli sentire!

Condividi

I commenti sono chiusi

Tema di Anders Norén