Linecheck, un festival di musica per professionisti del settore e semplici appassionati che si svolge all’interno della più grande Milano Music Week.

Linecheck è organizzato da Elita/ Enjoy Living Italy e supportato dal Comune di MilanoSIAE, FIMI, Assomusica e Nuovo Imaie.

Si tratta di una realtà ormai consolidata nel panorama musicale milanese, un progetto che parla inglese a dimostrazione della sua dimensione internazionale. La mission è quella di fungere da terreno d’incontro tra le figure professionali che operano nel campo della musica e gli artisti, milanesi e non.

Da ormai tre anni Linecheck si occupa di creare connessioni tra gli attori del mondo della musica. L’industria musicale incontra quelle vicine che operano nel settore artistico, siano queste locali, nazionali o internazionali. Gli interessi dell’evento ruotano attorno a produzione, modelli di business, direzione artistica, discografia, nuove tecnologie, comunicazione, event marketing e sostenibilità.

Panel, meeting e workshop sono al servizio del focus principale di questa edizione: tradizione e innovazione, branding, sync e fashion.

La kermesse milanese si compone di due sezioni principali: Music Meeting e Music Festival. La prima è riservata agli addetti ai lavori ed aspiranti tali, e vedrà la presenza di quaranta speaker già confermati.

La seconda distribuita tra diversi club e locali del capoluogo lombardo, con nomi di punta sia del panorama nostrano che di quello mondiale. Quartier generale dell’evento sarà BASE, uno spazio polifunzionale di 6000 mq, importante luogo di incontro tra creativi e fruitori di design, enternainment e moda.

A calcare il palco anche quest’anno grandi artisti italiani e internazionali, alcuni nella loro unica data italiana. Questo è il caso dei Little Dragon, di Thundercat (organizzato in collaborazione con Jazz:Re:Found) e di Freddie Gibbs.  Si avrà il piacere di ascoltare Iosonouncane in duo con Paolo Angeli, Perfume Genius, Jacques, Ash Koosha, Lewis Capaldi, Yombe, L I M, Moses Sumney, Cari Cari, James Holden, Telefon Tel Aviv, KOKOKO!, Ariwo, Niagara, Wandl, Calibro 35, Mc Bin Laden, Nìdia, Daniel Haaksam, We Riddim.

Una sezione dedicata alle formazioni emergenti grazie al progetto Load In, promosso in collaborazione con Rockit e Ostello Bello. All’interno di Linechek c’è anche il FAM – Festival degli archivi Musicali, promosso da Archivio Ricordi, incentrato sull’approfondimento del tema della tutela e valorizzazione dei repertori.

 

Tutto ciò che ruota attorno a Linecheck è un profondo amore per Milano e per tutto quello che la città meneghina offre dal punto di vista artistico.

Una manifestazione, creata per dimostrare il potenziale che Milano ha come centro nevralgico del business per l’Italia. Un’offerta da presentare ai colleghi del mondo intero per mostrare i punti d’accesso a un mercato italiano trasparente.

 

 
Condividi