Sette uscite per sette giorni, la rubrica domenicale curata dal nostro pressatore seriale per tutti gli smemorati!

LA MUNICIPAL

Cominciamo il recap delle uscite partendo dalla band di Galatina.
Se “Vecchie dogane” è solo un antipasto di ciò che sarà il nuovo album del duo salentino,  siamo sicuri che bisseranno la qualità del già ottimo “Le nostre guerre perdute”,  d’altronde Carmine Tundo è già da qualche anno che dimostra di avere tutti i mezzi per poter dire la sua nel panorama musicale italiano, se buon sangue non mente, il progetto con la sorella Isabella gli darà grosse soddisfazioni.

HÅN

Seguiamo questa giovanissima artista da diverso tempo, è stata infatti tra le prime ad essere entrate sul nostro taccuino degli intervistati, “1986” il singolo che anticipa l’album d’esordio, conferma pienamente le impressioni che ci siamo fatti nel momento in cui l’abbiamo incontrata, questa ragazza ha dentro di se un grosso quantitativo di talento pronto ad esplodere.

GIULIA’S MOTHER

Li abbiamo conosciuti mentre si accingevano ad intraprendere un’avventura alquanto bizzarra a bordo di una zattera nel progetto ONERIVER  , ma dietro troviamo un freschissimo progetto torinese giunto al loro secondo lavoro tra le uscite il 13 Ottobre.

“Here” title track dell’album evidenzia da subito le qualità tecniche e vocali di questo duo che ha deciso di registrare l’intero lavoro in presa diretta, sposando di fatto il concetto di “verità” intrapreso nel primo album, i Giulia’s Mother dal vivo sono ciò che ascoltaterete in questo video.

BELIZE

In molti avranno avuto modo di conoscerli attraverso le selezioni di X Factor della scorsa settimana, partecipazione quasi sicuramente fatta per dare maggiore eco al singolo “Pianosequenza” che anticipa l’uscita del loro nuovo album “Replica” il 3 Novembre per Ghost Records, la nota positiva e che i Belize non sono esclusivamente un’operazione di marketing ma un progetto ben rodato e in continua crescita dal disco d’esordio presentato lo scorso anno al MIAMI.

Prossimamente appuntamento per vederli dal vivo venerdì 13 Ottobre al Covo Club di Bologna.

SAD CLOWN

Hanno l’età che permette di sognare, la grinta di chi ama stare su un palco con uno strumento in mano, decine di testi in attesa delle giuste armonie per essere incise sul loro disco d’esordio, intanto godiamoci “Acid Rain” secondo singolo che anticipa l’autoprodotto “Lotus Spring”, primo parto di questa band dalle profondi radici nel sud Italia.

PINGUINI TATTICI NUCLEARI

Estratto dall’ultimo album “Gioventù Brucata” uscito lo scorso Aprile, I Pinguini Tattici Nucleari non sono più una sorpresa ma solo una band da seguire e ascoltare con attenzione ogni qual volta sfornano qualcosa di nuovo, come nel caso del videoclip di “Irene” ottimamente diretto da Silvia Di Gregorio.

Anche loro prossimamente dal vivo al Covo Club di Bologna, Sabato 14 Ottobre.

ELECTRIC FLOOR

Molto apprezzati nel panorama dello Shogaze nostrano, dopo averli  visti dal vivo ne siamo rimasti affascinati anche noi di CSI.

“Il loro disco, Fader, è tra i migliori esempi di un certo approccio ibrido allo shoegaze.”

Con una presentazione cosi non ci resta che ascoltare e vedere “Charming Dress”.

Condividi