Con i fumi dell’alcool ancora in corpo anche questa domenica arrivano sette uscite da ascoltare e guardare. 3…2…1… via!

ELIUS INFERNO & THE MAGIC OCTAGRAM

Iniziamo il nostro riepilogo settimanale con una bomba lanciata direttamente dalla capitale del Regno Unito ma di matrice rigorosamente italiana. Elius e Donnie da circa due anni continuano la loro corrispondenza musicale tra Taranto e Londra che li ha portati a partorire il loro primo figlio, il quale vedrà ufficialmente la luce a Gennaio 2018 per Annibale Records. Il singolo “Venus Inferno” ci fa ben sperare alla qualità di ciò che potremmo presto ascoltare: il fatto che l’abbia missato Alberto Ferrari dei Verdena ci dà qualche garanzia in più. Non ci resta che aspettare.

 

TU – LA BAND TROPPO DUO

Li abbiamo recentemente visti nei panni di showmen promovendo a pieni voti il loro “Posiscion TU” (leggi l’articolo goo.gl/3eRszJ ), ma coloro che qualcuno osa etichettare come semplici buffoni di corte, sono due splendidi musicisti, due menti brillanti che da qualche giorno ci hanno regalato il singolo “Porto a spasso il cellulare”.

 

I’M NOT A BLONDE

Hanno fatto già parte di uno dei nostri primi 7di7, ma non siamo i tipi da pari opportunità e par condicio: pubblichiamo tutto ciò che riteniamo possa far bene allo spirito dei nostri lettori. Il nuovo singolo delle I’M NOT A BLONDE “The Road” rientra di diritto tra questi. Ora rilassatevi, mettetevi comodi e godetevi questo brano accompagnato dalla splendida animazione di Marta Lonardi.

 

IRENE MAGGI

Alcuni avranno avuto modo di ascoltarla e conoscerla come “Airin”, altri nel progetto “Le pinne”, oggi invece vi presentiamo IRENE MAGGI. La cantautrice milanese ha all’attivo 3 album realizzati con i progetti sopra citati e un nuovo lavoro “Tank Girl” in arrivo nel 2018.  Il video che vi consigliamo di guardare è il singolo che ne anticipa l’uscita: a voi “Mr. Agony”.

 

LUCIO LEONI

Il fatto che sul web ci sia una campagna di “Fundcrowding” per far collaborare Lucio Leoni con Tiziano Ferro ci fa storcere un po’ il naso, soprattutto per il fatto che sia lui a volerlo. Ci fa invece piacere condividere il video del singolo “Stile Libero”, registrato catturando espressioni ed emozioni di diverse persone durante l’ascolto del brano. L’idea l’abbiamo già vista messa in pratica in maniera giocosa per alcuni brani famosi per le strade italiane: questa volta però c’è il concetto di condivisione dell’esperienza con persone che fanno parte della vita dei protagonisti di questo video. Il che rende tutto più interessante.

 

CESARE MALFATTI

Anche lui ha già fatto un passaggio in questa rubrica, con lo stesso album “Canzoni perse” e il singolo “45 giri”, ma da qualche giorno è uscito il video di “Un ombra”: ascoltatelo, guardatelo e diteci se potevamo fare a meno di inserirlo.

 

KAMA

Chiudiamo la settimana con un nome che a molti di voi non risulterà proprio familiare, ma Kama è un polistrumentista cresciuto a pane e musica. Batterista, autore e compositore per quasi un decennio della band milanese “Scigad” con i quali si è ritrovato a suonare al fianco di Afterhours,Bluvertigo, BB King. Tra i vincitori del MEI 2003 con il suo EP d’esordio, vanta collaborazioni con Bugo e un intero tour come open act dei Marta Sui Tubi, infine una partecipazione al cinquantanovesimo festival di Sanremo. Forse è il caso per quanti di voi non l’abbiano ancora fatto, di entrare in contatto con il “pop rock” ironico di questo interessante artista nostrano, l’occasione migliore è il suo nuovo singolo “Città Paradiso”.

 

Condividi