Un grande festival, una grande  organizzazione, si denota anche dalla capacità di reagire agli imprevisti trovando soluzioni che riescano ad accontentare gran parte delle persone che ripongono in esso aspettative e speranze, il TOdays è un grande festival.

TOdays Festival 2018 – Saranno gli scozzesi Mogwai a sostituire i My Bloody Valentine sul palco di sPAZIO211 il 25 Agosto, una risposta tutto cuore a quanti hanno storto il naso per l’inatteso annullamento della data da parte della band irlandese, per cause non imputabili all’organizzazione.

Ma il TOdays non sarà solo Mogwai cosi come non sarebbe stato solo My Bloody Valentine, dopo le 30.000 presenze nel 2017, la quarta edizione si presenta come un’ inebriante mezcla di suoni prodotti da artisti internazionali e nostrani che inonderanno ancora una volta la splendida Torino.

Il 24 agosto saranno gli americani The War On Drugs a infuocare il TOdays a sPAZIO211 , trionfatori all’ultima edizione dei Grammy Awards con il premio Best Rock Album mondiale, sarà l’unica occasione italiana dell’anno per ascoltarli dal vivo. Ad anticiparli troveremo i King Gizzard & The Lizard Wizard , talentuosi e imprevedibili, i giovani australiani hanno già il destino segnato di lasciare una traccia indelebile nella mondo della musica, quella sera ci faranno capire il perchè.

La cerimonia d’apertura è affidata al Made in Italy su cui costruire il futuro della nuova radiosa musica italiana: i Bud Spencer Blues Explosion si confermano come uno dei punti di riferimento italiani più luminosi nell’ambito dei suoni electric blues metropolitani, mentre atterrano sulla Terra a Torino direttamente da un’altra galassia i quattro omini verdi Indianizer, praticamente, cumbia extraterrestre.

Parallelamente al palco più congeniale a noi di Casa Suonatori Indipendenti ci saranno nell’ex-spazio industriale Plartwo, ci sarà Touch Movements”, straordinaria installazione audiovideo ciclica con Philip Jeck, Simon ScottFabio Perletta e Giuseppe Ielasi

Allo scoccare della mezzanotte invece, le mura della ex fabbrica Incet, saranno la scenografia teutonica dell’elettronica edulcorata e fuori categorizzazione dell’unico concerto italiano del duo londinese poliforme Mount Kimbie , prima di loro saranno sul palco i Coma Cose, a chiudere invece, la performance della dj e produttrice tedesca Lena Willikens e il dj set del newyorchese Falty DL.

Il giorno 2 del TOdays, come abbiamo anticipato sarà il giorno della band capitanata da Dominic Aitchinson e Stuart Braithwaite, i Mogwai non hanno certo bisogno di presentazione, cosi come non hanno bisogno di  presentazioni Echo & The Bunnymen, da Liverpool con 3 dischi d’oro, 18 album e una carriera ormai quarantennale.

La parte nostrana sarà invece ben rappresentata da Colapesce e il torinese Daniele Celona che presenterà in anteprima esclusiva il suo terzo disco.

Le dimensioni parallele del Plartwo e dell’Incet saranno contaminate da Simon Scott, già batterista degli Slowdive e Giuseppe Ielasi, l’italiano più conosciuto al mondo nel campo delle composizioni elettroniche e della sperimentazione, e ancora Cosmo, Mouse on Mars Acid Arab e Red Axes, tanti pezzi di storia della musica che non vi permetteranno di stare fermi nemmeno se vi legherete ad un palo.

In pieno pomeriggio all’ombra della ex-cattedrale industriale nel parco urbano Peccei , sarà M¥SS KETA ad aprire l’ultimo giorno del TOdays, con un’esibizione molto speciale in compagnia delle ragazze di Porta Venezia.

Si ritornerà a sPAZIO211 dove a partire dalle ore 19  suoneranno le prime note rigorosamente made in Italy con Generic Animal, progetto quasi-solista di Luca Galizia che si è rinchiuso in un armadio a musicare i testi di Jacopo Lietti (Fine Before You Came), con la chitarra classica della mamma e uno smartphone. A seguire la sempre più apprezzata Maria Antonietta ed il suo “Deluderti”.

La parte pirotecnica finale sarà prodotta da Ariel Pink, una delle figure più sfuggenti del nuovo pop psichedelico, tra i più eclettici ed innovativi artisti in ambito underground del terzo millennio e batteria finale con gli Editors, tra le band più amate e carismatiche del rock indipendente mondiale.

Le nostre sono solo parole che al TOdays 2018 si trasformeranno in ore di gioia regalata dalla musica, tutte le info su www.todaysfestival.com

 

 

Condividi