In anteprima su Casa Suonatori Indipendenti il nuovo singolo “FA SCENA MUTA” di VIE DELLE INDECISIONI.

Il singolo – in gara nella nona edizione di Musica Contro le Mafie –  è una critica verso l’omertà, non solo di stampo mafioso ma, più in generale, verso l’autocostrizione di non dare un proprio parere, anche se critico o fuori dagli schemi. Il videoclip gioca soprattutto sul secondo aspetto, inserendo i protagonisti in una sala d’attesa di uno studio medico.

Il gioco pirandelliano delle maschere si alterna, nella testa dell’attore protagonista, con atti di apparente follia che altro non sono che la raffigurazione di ciò che realmente farebbero i presenti.

L’album che verrà, prodotto da ALTI Records anticipato dai singoli “Colombre” e appunto “Fa Scena Muta” è un disco con tema centrale la mancanza. Un album intimo, il cui filo conduttore è un senso di incompletezza, che aleggia in tutti i brani. Dalla mancanza di una relazione, espressa in “Colombre”, alla mancanza di coraggio di “Fa Scena Muta” fino all’assenza stessa di colei che, per antonomasia, è la regina delle assenze : la morte.

4/5 della band alla fine delle riprese di "Fa Scena Muta", Lalli era in bagno.

La band formata da Paride Paci (voce), Marco Ranellucci (basso e cori), Federico Miscia “L’Indiano” (chitarra), Ludovico Lalli “Il Ninja” (tastiere e cori) e Luigi LuChia Chiacchiaretta (batteria) è nata nel 2015 ed ha già all’attivo un album “Batracomiomachia” (2017), centinaia di concerti sparsi in tutta la penisola alle spalle e alcuni interessanti riconoscimenti come il premio della critica al Tavo Rock Fest (2017) e la vittoria del Local Hero (2017) e A-Cappello Festival 2018.

www.csimagazine.it

Condividi