Gli Algiers vengono da Atlanta, Georgia. 

Gli Algiers, guidati da Franklin James Fisher, traggono ispirazione da una moltitudine di generi, dal post-punk al gospel.

C’è chi ha descritto il loro sound come “un’anima distopica”, noi abbiamo preferito fermare con l’obiettivo di Eleonora Rapezzi le loro tensione, emozioni, il loro sudore e la passione.

In mesi di tensione, sangue, divisione ed esasperazione crediamo fortemente nel concetto di altro rispetto alla violenza, come gli Algiers raccontano con la loro musica.

A fare da cornice il Locomotiv Club di Bologna, teatro perfetto.

Condividi