David Byrne incanta il Pala De Andrè di Ravenna.

Che David Byrne fosse nato per sorprenderci, questo è ben chiaro a diverse generazioni che hanno avuto modo di conoscerlo musicalmente.

Il fondatore dei Talking Heads porta in scena la sua ultima fatica “American utopia”, arrivata a 14 anni di distanza dal precedente lavoro.

Opera registrata parzialmente nel suo studio domestico con il  compagno di viaggio preferito, Brian Eno, insieme hanno partorito l’ennesima visione musicale fatta di suoni new wave, pop, elettronici e folk senza cadere mai nel banale, ma questa storia ve la racconteremo più avanti, ora godetevi le foto di Massimo Serena Monghini che era li ad immortalarlo.

 

Condividi