Decimo compleanno per Fedeli Alla Tribù, un evento organizzato da Bologna City Rockers e A Skeggia, tenutosi presso la sede dei Forever Ultras di Bologna 1974 e dei Freak Boys 1986.

Si parte in maniera soft per Fedeli alla Tribù, con la presentazione del libro “Italian Skins” di Flavio Viterbo, introdotto da Federica Paradiso, autrice di libri su movimenti punk, oi!, hardcore.

I primi a esibirsi sono i Gorilla Press Slam WWHC, recente formazione hardcore del bolognese, che riscalda gli animi.  Subito dopo è la volta degli Shitty Life, band punk metà roveretana metà parmigiana, dai suoni decisi e aggressivi.

A questo punto l’atmosfera è infuocata abbastanza per presentare le due band più attese: i NIDO DI VESPE e gli Strenght Approach.

I primi vengono da Lucca e portano con sé tanto sano grinding thrashcore; i secondi, romani, suonano hardcore allo stato puro.

Gli Strenght Approach hanno all’attivo numerosi concerti in giro per l’Europa, l’Asia e gli Stati Uniti. Nel 2013 hanno partecipato al Black N’ Blue Bowl, festival hardcore che si tiene annualmente a New York. Nel 2016 è uscito “Over The Edge”, album che festeggia i vent’anni di carriera della formazione romana e che definisce maggiormente il loro sound.

A Skeggia è un posto che ti mette a tuo agio, Fedeli Alla Tribù procede tranquilla, quasi “spartana”.

Non ci sono formalità.

lo dimostra il fatto che il palco non esiste, o meglio, è al livello del pubblico e quindi si elimina quel “freddo” distacco tra artisti e fan. D’altronde è uno spazio nato con la volontà di essere un luogo d’aggregazione per il quartiere.

Bologna City Rockers è una realtà che a Bologna organizza da sempre concerti punk, hardcore, oi!, fatta da persone provenienti dalle più disparate esperienze. Purché tutti siano uniti nel valore dell’antifascismo e che nessuno prenda soldi da tale attività.

Infine, ecco gli scatti a nostra Cecilia Guerra Brugnoli.

Cecilia, tra una pogata e un’altra ha documentato la serata con suggestive foto in bianco e nero.

Condividi