Live Report

|Live Report| Inizia Umbria Jazz 2019: Robben Ford, Alex Britti & Max Gazzè

Al via la quarantaseiesima edizione di uno dei festival più importanti nel panorama della musica italiana e internazionale: inizia Umbria Jazz!

Dall’Arena Santa Giuliana di Perugia si esibiscono Robben Ford con la sua band, Alex Britti & Max Gazzè con il loro progetto In missione per conto di Dio.

Qualche minuto prima dell’inizio del concerto la pioggia viene a disturbare, ma per fortuna dura una mezz’oretta, poi  possiamo tornare sotto il palco.

Metà del pubblico, molto previdente, ha portato impermeabili e ombrelli. Ormai molti hanno però abbandonato il posto a sedere, troppo bagnato, e sono rimasti in piedi per godersi il concerto e ballare.

Robben Ford, nella sua carriera da solista, ha collaborato con nomi del calibro di Miles Davis, Joni Michell, George Harrison, Kiss, Bob Dylan ed è considerato tra i chitarristi più importanti del ‘900.

Insieme alla sua band, ci presenta il suo ultimo disco, Purple House, uscito pochi mesi fa, insieme a brani di repertorio, mescolando la sua eccellente tecnica al suo spirito da vero blues man.

Dopo il cambio palco, spuntano le star della seconda parte della serata.

 Max Gazzè e Alex Britti sono accompagnati in questa occasione dal grande batterista Manu Katche, il quale vanta collaborazioni con Sting, Peter Gabriel, Pink Floyd e anche italiani Pino Daniele e Stefano Bollani.

Britti e Gazzè, con questo progetto partito nel 2017, hanno suonato in famosi locali blues di tutta Europa e a distanza di due anni sono tornati per il pubblico di UJ.

Aprono con il brano Gelido di Alex Britti, e si susseguono quasi a “staffetta”, uno dopo l’altro, tutte le più celebri canzoni del repertorio di entrambi.

Si aggiungono a metà del concerto il talentuoso trombettista jazz Flavio Boltro ed il fedele tastierista della band di Max Gazzè, Clemente Ferrari.

Passata da un pò la mezzanotte i musicisti ci salutano con una cover di Voodoo Child di Jimi Hendrix egregiamente eseguita alla chitarra da Britti.

Niente male come prima giornata di questo UJ 2019!

di Uliana Piro

Condividi

Comments are Closed

Theme by Anders Norén