Back Chat

|NEWS| La Mia Generazione Festival a Ancona, dal 5 all’8 settembre

Dopo il successo del debutto dello scorso anno, torna ad Ancona La Mia Generazione Festival, in programma dal 5 all’8 settembre 2019

La kermesse, firmata da Mauro Ermanno Giovanardi in collaborazione con il Comune di Ancona, si arricchisce di importanti novità: grandi ospiti internazionali, progetti speciali e una giornata in più che si aggiunge alla già intensa maratona dedicata alla musica degli anni ’90.

In totale 22 ospiti, 7 location coinvolte, 4 giornate di spettacoli, 4 artisti internazionali e 4 progetti speciali.

In calendario i concerti di:

  • DAVE ROWNTREE (BLUR) RICK WITTER (SHED SEVEN) (5 settembre);
  • dEUS, nel tour dei vent’anni del loro album Ideal Crash (6 settembre);
  • SUBSONICAche chiudono il tour estivo con una data speciale nella quale ripercorreranno Microchip Emozionale, uscito venti anni fa (7 settembre);
  • LA CRUS (8 settembre),

Non mancherà la presenza di diversi nomi della scena italiana come COLAPESCE, MARIA ANTONIETTA,MAX COLLINI, EDDA, MASSIMO ZAMBONI, RICCARDO SINIGALLIA, MAU MAU, LUCIO CORSI, che prenderanno parte al ricco programma, tra live acustici, incontri speciali e dj set esclusivi.

Proponendosi come un festival in stile tutt’altro che amarcord, La Mia Generazione quest’anno metterà a confronto artisti che hanno segnato la scena musicale di diverse decadi, giungendo fino alla contemporaneità con gli esponenti dell’attuale cantautorato italiano.

Il respiro internazionale del festival era doveroso – spiega il Direttore Artistico Mauro Ermanno Giovanardi – così come portare i temi che infiammarono la generazione rock degli anni ’90 a confrontarsi con i sogni che permeano i brani e i testi dei cantautori tra i più seguiti oggi.

L’interazione tra punti di vista di protagonisti di generazioni diverse è stato lo stimolo per iniziare un percorso per il futuro, già da questa seconda edizione.

Lo scheletro della manifestazione è rimasto lo stesso, aggiungendo una giornata di eventi, e su questo impianto ho lavorato per ampliarne la struttura e lo spessore.

[…]

Insomma, visto che la prima edizione era andata benissimo, era necessario proseguire col botto.”

Tanti gli impegni, nel programma qui.

Condividi

Comments are Closed

Theme by Anders Norén