A Gennaio gli Slowdive avevano diffuso l’inedito Star Roving, erano stati sciolti quasi del tutto i dubbi circa la possibilità di un nuovo album della band, il primo post reunion.

A 22 anni di distanza dal precedente “Pygmalion” del 1995 è arrivata la conferma ufficiale: il disco, semplicemente “Slowdive”, c’è e uscirà il prossimo 5 Maggio per Dead Oceans.

In concomitanza con la notizia, gli Slowdive hanno diffuso anche un secondo estratto dall’album, Sugar For The Pill, accompagnato anch’esso dal relativo videoclip; il disco prodotto e diretto da in/out, che si ispira all’artwork della copertina del nuovo disco, a sua volta basata sul film dell’artista d’avanguardia Harry Smith, Heaven and Earth Magic, del 1957.

Prima un quadrato che diventa cubo, adesso la sagoma di un volto, una metamorfosi grafica che accompagna il ritorno degli Slowdive con il loro nuovo album omonimo in uscita il 5 maggio. Sugar for the Pill è qualcosa di completamente diverso, una disarmante ballata heartbreak guidata dal cantante Neil Halstead in uno stato d’animo sorprendentemente dolce, semplice e delicato, mai fragile.

Il singolo è una sfida combattiva che trova spazio all’interno del tono fisico del loro suono e delle tematiche più pittoriche della loro musica, sempre indiscutibilmente coinvolgenti.

Si  sono sempre distinti per la loro sensibilità intima e verso il  desiderio  d’amore, e questo rimane parte integrante del loro carattere.

“Slowdive” tracklist:

1. Slomo

2. Star Roving

3. Don’t Know Why

4. Sugar For The Pill

5. Everyone Knows

6. No Longer Making Time

7. Go Get It

8. Falling Ashes

Condividi