Review

Gli Amò ci consigliano 5 brani per queste feste con la pandemia

Per l’occasione, abbiamo chiesto agli Amò una playlist di cinque brani per affrontare le feste.

 
Gli Amò, duo romano della scena musicale indipendente, hanno pubblicato da poco un nuovo singolo dal titolo Una Canzone per Natale, un nuovo capitolo per il più strano dei Natali.
 
Ecco i loro consigli per l’ascolto!
 
All who remain / Beware of Darkness
 
Chi resterà? Non lo sappiamo.
Nei momenti più profondi e bui di questa pandemia mi sono chiesto quante persone che avremmo pensato sempre accanto a noi sono andate via.
Questo brano tagliente e profondo è la perfetta incarnazione di quel mood che spesso mi ha accompagnato.
 
 Breathe / Midge Ure
 
Perché serve, non serve solo stare male, sono sicuro che a una certa tutti hanno messo in play Guaranà, durante questa semi-quarantena.
 
Per cui questa è la mia Guaranà, balletto lip sinc mentre fai l’ennesima pulizia di casa anche se non hai niente da pulire ma almeno respiri.
 

 Kiss the rain / Billie Myers

 Capita Così / Brunori SAS

 
Durante l’ultimo periodo ho passato molti interminabili minuti difronte allo specchio a domandarmi cosa capitasse, perché lo facesse così, ma semplicemente le cose capitano e capitano così…come direbbe Renè Ferretti “A cazzo di cane”.
 

 Bermuda / Amò

 
Momento autoreferenze, ma neanche tanto.
È l’unico brano scritto da noi in pieno lockdown in cui paragoniamo la sensazione dell’isolamento all’autoerotismo come forma di evasione, ci fa ridere e pensiamo possa piacere!
 

 Solo una canzone / EX-OTAGO

 
Quando sei solo per un sacco di tempo sembra quasi ci si ritrovi come quando si ha una relazione pluridecennale: si cerca ogni escamotage (o si dovrebbe fare) per rendere il rapporto più eterogeneo e vivo.
Questa canzone credo sia necessaria a non scadere nella noia e nell’abitudine o almeno può essere un buon biglietto per farci caso.
 

 These Walls / Dream Theater

 
Tear down these walls from me”, quanto avrei voluto che i muri della mia casa cadessero al suolo da un momento all’altro e mi lasciassero fuori, all’aperto a respirare l’aria seppure fredda di una notte insonne, qualsiasi cosa purché non fosse tra quattro mura mi avrebbe fatto stare bene.
 

Siamo Soli / Vasco Rossi

 
Rispetto al primo lockdown in cui eravamo tutti in una nuova situazione a cantare dai balconi per sentirci più uniti e pensare che sarebbe andato tutto bene, ora “siamo soli” con noi stessi e sappiamo che proprio bene non è andata.
 

Welcome to the Black Parade / My Chemical Romance

 
Ritorno all’emo, a quando eravamo quindicenni e tutto passava dal filtro della nostra super saturata emotività, situazione che è tornata in zona gialla e per cui abbiamo ascoltato a ruota questo capolavoro dei 2000.
 

 Sei Bellissima / Loredana Bertè

 
Per chiudere in bellezza, estetisti, parrucchieri, tutti chiusi, shopping solo in maniera contingentata ma tutti noi vogliamo sentirci dire ancora una volta che nonostante tutto, siamo ancora bellissimi! 
 

Condividi

I commenti sono chiusi

Tema di Anders Norén