Review

|Review| NOP: quando la leggerezza del pop rock incontra cinque anime romantiche

Un rock giovane e frizzante fatto di energiche sonorità pop, quello suonato dai NOP.

A fare da cornice le strade di Bologna, cantate nell’omonimo singolo e già culla della migliore musica italiana.

L’unico per te è una ballata romantica, leggera, non scontata, di quelle che continui a fischiettare dopo un solo ascolto.

Un rock dolce, non martellante, che canta l’amore nel suo aspetto più nostalgico e malinconico (come in Cenere), creando un contrasto perfettamente equilibrato, espressione delle cinque differenti anime che compongono la band.

Ma non è tutto qui, non “sono solo canzonette”.

I temi più impegnati non mancano: spiazza infatti Ritratto di Aldo Moro, che racconta gli ultimi drammatici giorni di vita dello statista dal punto di vista umano e non “politico”, in una chiave pop, fatta di suoni radiofonici a cui si alternano potenti assoli di chitarra.

Giovanissimi, passano da Sanremo – dove pur presentandosi in due diverse occasioni nel 2012 e nel 2013, rispettivamente con L’unico per te e Ritratto di Aldo Moro, non ottengono il successo sperato –  all’impegno sociale de Il Cantone della Musica, in collaborazione con AGEOP (Associazione Genitori Ematologia Oncologica Pediatrica) e alla campagna per la sicurezza stradale #GuidaeBasta, trasmettendo messaggi profondi resi incisivi dai loro suoni vivaci.

Suonano per Run Tune Up, anche il prossimo settembre 2019, e in altre manifestazioni, alternando cover ai loro inediti.

Se vi capita di perdervi nel cuore di Bologna a notte fonda, insomma, potreste imbattervi negli echi delle loro chitarre.

 

di Maria Francesca Gentile

Condividi

Comments are Closed

Theme by Anders Norén