Gli Stella Diana ritornano in pompa magna con un album intitolato “57” e per chi non li conoscesse.

Gli Stella Diana sono una delle band più influenti e longeve della scena shoegaze italiana che, senza smentirsi mai, si conferma in gran crescita nel nostro paese.

La dimostrazione che, le nostre realtà, non hanno nulla da invidiare ad altri artisti d’oltre manica.

Il disco degli Stella Diana non mostra sbavature, ne apparenti debolezze, va diritto come un treno senza sosta e non riesce nemmeno per sbaglio a non centrare il segno, caratteristica, questa, delle grandi band che sanno il fatto loro.

Anticipato dal singolo “Iris”, ogni brano del disco sembra non slegarsi mai dal precedente creando così un’atmosfera unica in cui il riverbero funge sempre da attore principale. “57” è un album maturo che ha molto da dire e che fare drizzare le orecchie ai fan della scena shoegaze italiana e perchè no, anche di tutti coloro che sono abituati a cibarsi di pane e shoegaze in territori in cui il genere è nato, vissuto e cresciuto.

 

Gli Stella Diana si confermano così una realtà “sacra” della scena e si spera sempre che realtà come loro riescano ad imporsi anche ad un pubblico ancora da svezzare e poco abituato a certe sonorità. Il disco renderà sicuramente dal vivo e sarebbe bello poter godere di tanta bellezza in palchi prestigiosi e consolidati, per invertire la marcia alla tendenza che sta portando il nostro paese ad ascoltare sempre più musica plastificata.

In sostanza, gli Stella Diana ci sono, l’hanno fatto sapere e sono in gran forma e come è giusto dire in questi casi: “Non dite che non vi avevamo avvisati”.

Condividi