Review

|Review| The Boys: i Deux Alpes aprono il 2020 tra anni ’90 e contemporaneità

Il duo elettronico milanese, con alle spalle già un EP, del 2017, e due singoli, usciti tra 2018 e 2019, apre il nuovo anno con “The Boys”.

Il brano sposta le lancette indietro di circa 20/30 anni, grazie a sonorità a cavallo tra gli anni ‘80 e ‘90, sebbene rivisitate con occhio, o meglio orecchie, contemporanee.

La produzione del brano è stata curata dal duo stesso, in collaborazione con Mattia Tavani, mentre Jo Ferliga si è occupato di mix e master. La voce è di Manuel Bonetti, cantante dei Typo Clan.

Il timbro della voce maschile accompagna i suoni dance del brano con insert vocali in lingua inglese, che rivendicano nel testo indipendenze e libertà.

Nel nuovo brano dei Deux Alpes troviamo un mix di suoni si sussegue in un rapido crescendo, alternandosi poi a un mood costante e lento, vicino a quello di apertura.

L’andamento dei suoni non è scontato, risulta pulito, elegante e ben costruito.

I cinque minuti del brano non incidono negativamente sull’ascolto, e anzi, permettono di manifestare al meglio tutte le sfumature di cui è composto il pezzo.

Con un orecchio sempre proteso verso la musica d’oltralpe, i Deux Alpes riescono a rivisitare la musica dance anni ‘80-90 con innovazione e personalità.

L’attenzione a sonorità straniere è sottolineata anche dal nome, Deux Alpes: omaggio alla famosa  tappa di Grenoble del Tour de France 1998, vinta da Marco Pantani.

L’unione di sport e musica è alla base dei lavori precedenti, come l’EP Grenoble 1998, e il video del brano Étoile.

Il simbolo delle montagne torna anche negli artwork dei lavori precedenti, così come nei titoli dei brani. Questo elemento rappresenta metaforicamente una salita, da compiere, verso una vetta protesa verso il cielo.

Allo stesso modo The Boys, nella successione dei suoi suoni, ricorda un andamento simile a quello di sentieri in salita, diretti verso una vetta, seguiti poi, da percorsi in discesa.

di Chiara Grauso

 

Futura 1993 è il network creativo creato da Giorgia e Francesca che attraversa l’Italia per raccontarti la musica come nessun altro. Seguilo su Instagram e Facebook.

Condividi

I commenti sono chiusi

Tema di Anders Norén