Cielo Plumbeo, occhi chiari, mura antiche!
Nel cuore della Cosenza vecchia risuona la voce della cantautrice calabrese Flavia Lisotti.

Ci copre le spalle il fiume Crati, saliamo con attrezzature e ottimismo tra le viuzze del centro storico insieme a Flavia Lisotti.
I colori, gli odori e il silenzio ci danno la sensazione di andare incontro ad una bella giornata di lavoro.
Si apre davanti a noi la piazzetta del quartiere Santa Lucia. La mano dell’uomo e la storia sotto i nostri piedi e davanti i nostri occhi. Ad attenderci i giovani artisti.
Noi siamo pronti ad accogliere tutto ciò che la musica e i vissuti di quel posto ci vogliono raccontare.

La giovane cantante accompagnata dalla chitarra acustica di Giuseppe Lisotti, ci presenta due lavori in anteprima: “Il mio paese beve” e “Sarcastica”.

Le piace giocare con il senso delle frasi e prendere un po’ in giro i luoghi comuni. Nelle sue canzoni si parla poco d’amore, e quando accade ha un accento un po’ cinico, un po’ sarcastico.

Sonorità essenziali e atmosfere delicate, appaiono storie di persone e luoghi desolati intorno a noi.

 

Flavia Lisotti ha già un ottimo bagaglio artistico sulle spalle, fatto di esperienze come interprete, decine di collaborazioni musicali in giro per lo stivale, partecipazioni a progetti sperimentali teatrali e presenze su importanti palchi, ha acquisito una maturità tale da poter inseguire con decisione la possibilità di esibire la sua arte in posti dove l’eco della sua voce possa risuonare più a lungo.

La scelta per la realizzazione di questa live session è ricaduta sul quartiere S.Lucia di Cosenza a seguito dell’interessante iniziativa “#Restart Cosenza Vecchia” , curata da Il Filo di Sophia e Comitato Piazza Piccola, che nelle settimane precedenti hanno splendidamente invaso il quartiere con installazioni, laboratori, spettacoli teatrali e musicali. Questo lo consideriamo il nostro piccolo contributo.

Squadra Tecnica

Operatori video : Mauro Nigro / Saverio Martino / Vincenzo Belvedere

Fonico : Daniele Sorrentino

Color Correction : Saverio Martino

Regia : Vincenzo Belvedere

Condividi